Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

SANZIONE DI 500.000 EURO
A RECUS S.p.A.
PER PRATICHE AGGRESSIVE
SU RECUPERO CREDITI

“Pratiche commerciali scorrette, in quanto aggressive”: sono quelle che, a giudizio dell’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato, RECUS S.p.A. ha messo in atto autonomamente per recuperare vari crediti a favore di società in prevalenza fornitrici di utenze domestiche (energia elettrica, gas, telefonia fissa). Le condotte si sono manifestate attraverso insistenti solleciti telefonici, continue richieste epistolari e digitali (via mail, sms), nonché visite domiciliari: e ciò anche presso terze persone, quali i vicini di casa o i parenti del debitore, in modo da esercitare un indebito condizionamento. Lo scopo era quello di indurre il debitore al pagamento di crediti non specificati nelle comunicazioni, o comunque da lui contestati anche per problemi di prescrizione, minacciando - in caso di mancato pagamento - azioni legali e altre iniziative. Per questo, l’Antitrust ha irrogato alla società una sanzione di 500.000 euro.

 (continua la lettura...)