Stampa

VIA LIBERA ALLA FUSIONE TRA BANCO POPOLARE DI VERONA E NOVARA E BANCA POPOLARE ITALIANA


COMUNICATO STAMPA



COMUNICATO STAMPA


BANCHE: ANTITRUST, VIA LIBERA A FUSIONE BPVN E BPI


Operazione non restringe concorrenza

Via libera dell’Antitrust alla fusione tra Banco Popolare di Verona e Novara e Banca Popolare Italiana. L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 29 marzo 2007, ha infatti deliberato che l’operazione non è suscettibile di produrre effetti di rilievo sulla concorrenza in nessuno dei mercati rilevanti individuati. I due gruppi sono infatti presenti in ambiti provinciali distinti: la fusione non comporterà quindi sovrapposizioni a livello geografico, vista la struttura complementare delle reti distributive. L’Autorità, anche alla luce della contestuale presenza di qualificati gruppi bancari concorrenti nelle province interessate, ha dunque deciso di non avviare l’istruttoria.


Roma, 30 marzo 2007