Stampa

I678 - DISTRIBUZIONE DI FARMACI SENZA OBBLIGO DI RICETTA ALLE PARAFARMACIE


COMUNICATO STAMPA


Collegamenti:
Provvedimento del 20 settembre 2007


COMUNICATO STAMPA


PARAFARMACIE: ANTITRUST SANZIONA GROSSISTI CHE SI ERANO RIFIUTATI DI DISTRIBUIRE I FARMACI SENZA OBBLIGO DI PRESCRIZIONE


Nelle Regioni Abruzzo, Puglia e Basilicata. Dopo avvio istruttoria forniture sono diventate regolari

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 20 settembre 2007, ha deciso di sanzionare quattro società di distribuzione dei farmaci per intesa restrittiva della concorrenza.

Secondo l’Antitrust le società Alliance Healthcare Italia SpA, Comifar SpA, S.A.F.A.R. (Servizi Autonomi Farmacisti Abruzzesi Riuniti Società Cooperativa) e Itriafarma Società Cooperativa, hanno posto in essere un’intesa restrittiva della concorrenza coordinando le loro politiche commerciali, per escludere le parafarmacie operanti nelle Regioni Abruzzo, Puglia e Basilicata dalla vendita al dettaglio dei farmaci senza obbligo di prescrizione (farmaci SOP), rifiutando le forniture.

A seguito dell’avvio del procedimento e della delibera delle misure cautelari disposta dall’Autorità, le società di distribuzione hanno tuttavia iniziato a fornire i prodotti richiesti dalle parafarmacie, ponendo fine alle condotte restrittive della concorrenza.

L’intesa aveva dato luogo ad una generalizzata assenza di forniture di farmaci SOP alle parafarmacie, nei due mesi successivi all’emanazione del decreto n. 223/06 (decreto Bersani) - che prevede la vendita dei farmaci da banco al di fuori dalle farmacie - fino all’avvio dell’istruttoria da parte dell’Autorità. È stata così rallentata l’attuazione delle misure di liberalizzazione introdotte dalla normativa, con effetti negativi sui benefici che, in termini di libertà di scelta e riduzione dei prezzi, ne sarebbero derivati ai consumatori.

Nel determinare le sanzioni l’Autorità ha comunque tenuto conto della breve durata dei comportamenti. Le sanzioni deliberate sono:

- per Allianceeuro 3.591
- per Comifareuro 10.064
- per SAFAReuro 7.243
- per Itriafarmaeuro 4.017

Roma, 9 ottobre 2007