Stampa

CONFLITTO DI INTERESSI: APERTA ISTRUTTORIA SU INCOMPATIBILITÀ EX MINISTRO GIULIANO URBANI CON NUOVO INCARICO NEL CDA DELLA RAI


COMUNICATO STAMPA



COMUNICATO STAMPA

CONFLITTO DI INTERESSI: ANTITRUST APRE ISTRUTTORIA SU INCOMPATIBILITA’ EX MINISTRO GIULIANO URBANI CON NUOVO INCARICO NEL CDA DELLA RAI


L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato, a conclusione della riunione odierna, un’istruttoria ai sensi della legge sul conflitto di interessi nei confronti del parlamentare Giuliano Urbani.

Il 17 maggio 2005 l’on. Giuliano Urbani, ministro uscente dei Beni e delle Attività Culturali, è stato designato membro del Consiglio di Amministrazione della RAI.
L’art. 2 della legge sul conflitto di interessi estende l’incompatibilità per coloro che hanno ricoperto cariche di governo per ulteriori 12 mesi dalla cessazione dell’incarico. La norma si riferisce a quei casi in cui gli stessi soggetti vadano a ricoprire cariche in enti di diritto pubblico, anche economici, e in società aventi fini di lucro che operino prevalentemente in settori connessi con la funzione precedente.

L’Autorità, a seguito della designazione dell’on. Urbani che è avvenuta, come è noto, prima della scadenza dei 12 mesi dalla cessazione del precedente incarico, è tenuta a verificare se possa sussistere un’eventuale violazione dell’art.2 della legge sul conflitto d’interessi.

Ritenute pertanto non manifestamente infondate le condizioni per la proponibilità e l’ammissibilità della questione, l’Autorità ha deliberato l’avvio del procedimento che si concluderà entro il 15 luglio 2005.


Roma, 25 maggio 2005