Stampa

I566 - CARTASI'-AMERICAN EXPRESS


COMUNICATO STAMPA


Collegamenti:
Provvedimento del 31 luglio 2003


COMUNICATO STAMPA
ANTITRUST E BANCA D’ITALIA APRONO ISTRUTTORIA SU CARTASI’ E AMERICAN EXPRESS EUROPE: ACCORDO FRA SOCIETA’ RISCHIA DI RIDURRE CONCORRENZA NEL MERCATO DELLE CARTE DI CREDITO



L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e la Banca d’Italia hanno deliberato l’avvio di un’istruttoria nei confronti delle società Cartasì e American Express Services Europe Ltd (AESEL) per verificare se l’accordo siglato fra queste due società nel settore delle carte di credito sia idoneo a ridurre la concorrenza. Tale accordo è stato comunicato dalle stesse parti, che hanno anche richiesto, in subordine all’eventuale accertamento restrittivo, il beneficio di un’autorizzazione in deroga ai sensi dell’art. 4 della legge antitrust.

L’accordo comunicato consiste nella costituzione di un’impresa comune, denominata Icon S.p.A., attiva nella emissione e gestione di carte di credito appartenenti al circuito Amex, nonché nella commercializzazione e distribuzione delle stesse attraverso le banche affiliate CartaSì. CartaSì e AESEL, attraverso Icon, produrranno ed offriranno congiuntamente carte di credito e, contestualmente, continueranno ad operare sul mercato in forma autonoma. CartaSì  è operatore leader del mercato con una quota superiore al 50%, alla quale, sommando la quota di mercato di AESEL, si arriva al 70%.

Icon emetterà e gestirà carte di credito destinate a persone fisiche a reddito elevato e alle piccole imprese e avrà una struttura di controllo congiunto tra CartaSì e AESEL che deterranno ciascuna il 50% del capitale sociale, dividendosi pariteticamente la nomina degli otto membri del Consiglio di Amministrazione.

Per quanto esposto, si ritiene che l’intesa comunicata, in quanto accordo orizzontale tra due importanti concorrenti, destinata alla condivisione delle loro scelte commerciali e strategiche, possa configurarsi come restrittiva della concorrenza in violazione dell’art. 2, comma 2, della legge antitrust, anche in considerazione delle possibili implicazioni sui prezzi e sulle caratteristiche dei prodotti interessati. Le problematiche concorrenziali potrebbero inoltre esplicare i propri effetti anche sui prodotti non interessati dall’accordo, coinvolgendo per tal verso l’intera area di operatività delle due società nel mercato delle carte di credito.
       
Considerati questi elementi, l’Autorità ha dunque deliberato l’apertura dell’istruttoria nei confronti delle società CartaSì e AESEL per verificare se l’intesa comunicata sia restrittiva della concorrenza, nonché, in caso affermativo, se sussistono i presupposti per un’autorizzazione in deroga ai sensi dell’art. 4 della normativa antitrust.

Il procedimento si concluderà entro il 30 aprile 2004.




Roma, 6 agosto 2003