Stampa

SR2 - DIRITTI CALCISTICI CAMPIONATO DI SERIE A


COMUNICATO STAMPA


Collegamenti:
Provvedimento del 13 settembre 2000


COMUNICATO STAMPA


Non è stato superato il limite del 60% per i diritti tv del campionato serie A


        Nell’adunanza del 13 settembre 2000, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deliberato la chiusura del procedimento, avviato il 13 luglio scorso, volto a verificare il rispetto delle condizioni stabilite dall’art. 2 della legge n. 78/99. Nel provvedimento finale si rileva che, allo stato, non risulta superato il limite di legge del 60% relativo all’acquisizione dei diritti di trasmissione in esclusiva in forma codificata di eventi sportivi del prossimo campionato di calcio di serie A.
        Nello stesso provvedimento l’Autorità ha inoltre sottolineato:
        - che il frazionamento dei diritti di trasmissione in esclusiva delle partite interne di una singola squadra può essere idoneo a determinare effetti equivalenti a un’esclusiva a favore del soggetto che ha originariamente acquistato i diritti di tutte le partite di tale squadra, considerato che l’acquisto delle rimanenti partite da parte del concorrente potrebbe risultare economicamente non conveniente;
        - che la possibilità, da parte della stessa Autorità, di ridefinire quantitativamente e qualitativamente nuovi limiti appare pienamente in linea con la lettera e la ratio dell’art. 2 della legge n. 78/99. Nel caso di specie, tuttavia, una modifica verso il basso del limite del 60% determinerebbe, tenuto conto delle attuali condizioni di mercato, effetti pregiudizievoli per la contrattazione dei diritti di trasmissione relativi a eventi considerati di minor valore commerciale.

Roma, 20 settembre 2000