Stampa

I138C - CONSORZIO DEL PROSCIUTTO DI SAN DANIELE-CONSORZIO DEL PROSCIUTTO DI PARMA


COMUNICATO STAMPA


Collegamenti:
Provvedimento del 23 marzo 2000


COMUNICATO STAMPA



        L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso l’archiviazione del procedimento avviato nei confronti del Consorzio del Prosciutto di Parma e del Consorzio del Prosciutto di San Daniele, con cui si contestava agli stessi di non avere ottemperato alla delibera del 21 gennaio 1999 che negava loro la possibilità di continuare a effettuare piani di programmazione della produzione.
        Pur ritenendo che il comportamento tenuto dai Consorzi si sia oggettivamente tradotto in un mancato rispetto della delibera in questione, avendo i consorzi mantenuto i piani di produzione fino alla fine del 1999, l’Autorità ha infatti riconosciuto che nelle parti si era ingenerato il convincimento della liceità della propria condotta. La mancanza di un evidente elemento soggettivo nell’infrazione sembrerebbe confermata dalle ripetute dichiarazioni dei Consorzi di volersi attenere al provvedimento dell’Autorità. Tenuto conto di tale situazione e del fatto che dal 1° gennaio 2000 i piani di programmazione  non sono più in vigore, l’Autorità ha pertanto deciso di non applicare alcuna sanzione pecuniaria ai Consorzi.
        E’ utile precisare che l’archiviazione del procedimento di inottemperanza non implica affatto una revoca del precente provvedimento dell’Autorità, nel senso che non incide in alcun modo sul divieto, imposto ai Consorzi in questione, di fissare soglie di produzione dei prosciutti a denominazione di orgine tutelata.

Roma, 11 aprile 2000