Stampa

I343 - CONSORZIO PER LA TUTELA DEL FORMAGGIO GORGONZOLA


COMUNICATO STAMPA


Collegamenti:
Provvedimento del 20 maggio 1998


COMUNICATO STAMPA

Istruttoria aperta per il Consorzio del Formaggio Gorgonzola

A seguito di una segnalazione della società IGOR Srl, una delle principali ditte produttrici di gorgonzola, l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti del Consorzio per la Tutela del Formaggio Gorgonzola, per presunta intesa restrittiva della concorrenza, in violazione dell'art. 2 della legge 287/90.
Il gorgonzola rientra tra i formaggi la cui produzione e commercializzazione è disciplinata dalla legge 10 aprile 1954 n. 125 sulla "Tutela delle denominazioni d'origine e tipiche dei formaggi" che riconosce la "denominazione di origine" a talune tipologie di formaggi (fontina, gorgonzola, grana padano, parmigiano reggiano, pecorino romano e pecorino siciliano) prodotti in zone geograficamente delimitate, le cui caratteristiche derivano prevalentemente dalle condizioni proprie dell'ambiente di produzione. In base alla legge, la vigilanza sull'applicazione delle disposizioni di tutela delle denominazioni d'origine e tipiche dei formaggi può essere affidata a Consorzi volontari di produzione quale è quello per la Tutela del Formaggio Gorgonzola.
L'Autorità, anche alla luce dei propri precedenti interventi, ha ritenuto che i regolamenti di autodisciplina nonché i piani di programmazione della produzione tutelata predisposti dal Consorzio per la Tutela del Formaggio Gorgonzola possano dar luogo a intese restrittive della concorrenza. In particolare, tali comportamenti consistono nei limiti posti alla produzione complessiva di gorgonzola e alla quota produttiva assegnata a ciascuna impresa associata, o comunque sottoposta a vigilanza, che vengono fissati nel piano produttivo predisposto annualmente dal Consorzio.
Inoltre l'Autorità ha ritenuto che le modalità di applicazione alla società Igor Srl delle disposizioni contenute nei piani di programmazione potrebbero aver determinato per la stessa ingiustificati svantaggi rispetto agli altri produttori di gorgonzola. Infatti alla Igor, che attualmente non figura tra i soci del Consorzio, vengono applicati contributi di marchiatura superiori a quelli previsti per le ditte associate e un contributo per vigilanza e controllo che non viene richiesto ai soci.

Roma, 16 giugno 1998