Ti trovi in: Home / Media / Comunicati stampa / C7667B - ALITALIA/VOLARE



Stampa

C7667B - ALITALIA/VOLARE


COMUNICATO STAMPA


Collegamenti:
Provvedimento del 24 ottobre 2007


COMUNICATO STAMPA

ALITALIA: ANTITRUST AVVIA PROCEDIMENTO RIESAME DELLE MISURE IMPOSTE PER LA FUSIONE CON VOLARE

Richiesta avanzata, separatamente, dalla compagnia e da AirOne. Antitrust valuterà possibilità di una riforma degli obblighi a cedere quattro coppie di slot.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 24 ottobre 2007, ha deciso di avviare il riesame delle misure imposte ad Alitalia, in occasione dell’acquisizione di Volare.

L’Antitrust dovrà in particolare verificare se il protrarsi dell’incertezza relativa alla titolarità del complesso Volare, insieme alle diverse prospettive di sviluppo di Alitalia e del settore aereo in Italia, abbiano comportato mutamenti del quadro giuridico e delle condizioni dei mercati su cui incidevano le misure imposte, tali da comportarne la revoca o la riforma.

Nella delibera del 5 luglio 2006 l’Autorità aveva autorizzato l’acquisizione di Volare Group, Volare Airlines e Air Europe, condizionandola al rilascio, da parte di Alitalia, di due coppie di slot dall’aeroporto di Linate sulla rotta Milano-Parigi, una coppia di slot sulla rotta Linate-Bari ed una coppia di slot sulla rotta Linate-Lamezia Terme, rotte sulle quali era stata accertata la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante.

I termini per l’esecuzione delle misure erano stati in seguito prorogati, vista l’incertezza sulla titolarità definitiva del complesso aziendale di Volare, legato al contenzioso giudiziario sull’esito della gara. L’ultimo termine, per permettere la cessione degli slot per la stagione IATA Winter 2007, sarebbe scaduto il 28 ottobre prossimo.

Secondo l’Autorità l’esecuzione delle misure imposte ad Alitalia potrebbe, in questa fase, pregiudicare i diritti di terzi, laddove la compagnia non risultasse aggiudicataria definitiva del complesso aziendale di Volare: la modifica della titolarità degli slot appare infatti suscettibile di impattare sull’organizzazione dei piani di volo, in termini di collegamenti ed orari, e delle relative attività commerciali di più vettori.

Andrà inoltre considerata l’evoluzione intervenuta nel comparto aereo nazionale e il conseguente mutamento del posizionamento competitivo di Alitalia nel contesto di mercato, insieme al progetto di ridimensionamento dell’ambito di attività di Alitalia, come risulta dal Piano Industriale della società per il periodo 2008-2011, nonché l’ipotesi di imminente cessione della società.

Sia Alitalia che AirOne avevano, separatamente, presentato istanza di revoca del provvedimento di autorizzazione alla concentrazione.

Roma, 27 ottobre 2007