Ti trovi in: Home / Media / Comunicati stampa / I722 - LOGISTICA INTERNAZIONALE



Stampa

I722 - LOGISTICA INTERNAZIONALE


COMUNICATO STAMPA


Collegamenti:
Provvedimento del 18 novembre 2009


COMUNICATO STAMPA

TRASPORTO MERCI: ANTITRUST AVVIA ISTRUTTORIA PER POSSIBILE INTESA RESTRITTIVA DELLA CONCORRENZA NEI CONFRONTI DI 20 SOCIETÀ DI SPEDIZIONE DI MERCI SU STRADA DA E PER L’ITALIA E DELL’ASSOCIAZIONE DI CATEGORIA FEDESPEDI


Procedimento dovrà verificare se gli operatori si siano accordati per definire entità e modalità dell’aumento dei prezzi da applicare alla clientela

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 18 novembre 2009, ha deciso di avviare un’istruttoria per verificare se 20 società, attive nel settore delle spedizioni di merci su strada da e per l’Italia, abbiano realizzato, insieme con l’associazione di categoria Fedespedi, un’intesa restrittiva della concorrenza. Secondo alcune segnalazioni ricevute dall’Autorità le 20 società, tra cui spiccano, per fatturato e dimensione internazionale, DHL Global Forwarding Agility Logistics, Saima Avandero e Schenker Italiana, avrebbero scambiato, in occasione di riunioni nell’ambito dell’associazione Fedespedi, rappresentativa di circa 2200 spedizionieri di merci in Italia, informazioni sull’incidenza dell’incremento dei costi (quali, ad esempio, il costo del carburante, i pedaggi stradali e alcuni costi amministrativi) per concordare entità e modalità di aumento dei prezzi da applicare alla clientela.

Al termine delle riunioni, inoltre, la Fedespedi avrebbe, con circolari alle imprese ed alle associazioni aderenti e comunicati stampa, agevolato le aziende nell’applicare alla clientela gli incrementi di prezzo precedentemente concordati in ambito associativo.

Secondo l’Antitrust dalle informazioni disponibili si può desumere l’esistenza, quanto meno a partire dalla fine del 2002 e fino al mese di settembre 2007, di un reciproco scambio di informazioni sensibili e di un coordinamento delle strategie commerciali tra le società Agility, Albini & Pitigliani, Brigl, Cargo Nord, Dhl, Ferrari, Francesco Parisi, Gefco, Geodis, I-Dika, Italmondo, Italsempione, Itk, ITX Cargo, Rhenus, Saima, Schenker, Sittam, Transervice e Villanova, che rappresentano i principali operatori del mercato. Il coordinamento delle rispettive condotte commerciali si sarebbe realizzato attraverso numerosi e regolari incontri tra le suddette imprese, anche con il contributo organizzativo dell’associazione di categoria Fedespedi.


Roma, 26 novembre 2009