Ti trovi in: Home / Media / Comunicati stampa / C8835 - AEM/ASM BRESCIA



Stampa

C8835 - AEM/ASM BRESCIA


COMUNICATO STAMPA


Collegamenti:
Provvedimento del 13 dicembre 2007


COMUNICATO STAMPA

AEM-ASM: VIA LIBERA ANTITRUST A FUSIONE


Parti presentano modifiche sostanziali all’ operazione al fine di superare i rischi di coordinamento fra il gruppo AEM/EDF/Edison e il gruppo ASM/Endesa




L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 13 dicembre 2007, ha deliberato che la fusione tra AEM e ASM non determina la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante sui mercati interessati, in grado di eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza.
Il via libera dell’Antitrust all’operazione è arrivata dopo che le Parti hanno presentato misure volte a risolvere sul piano strutturale i legami esistenti tra ASM ed Endesa Italia e a superare i rischi di coordinamento nel mercato dell’energia elettrica all’ingrosso fra il secondo (gruppo AEM/EDF/Edison) e il terzo operatore nazionale (gruppo Endesa). Tali legami, peraltro, verrebbero definitivamente meno al momento della trasformazione della partecipazione azionaria di ASM in Endesa Italia in asset produttivi di Asm.
L’Autorità ha comunque chiarito che le valutazioni alla base del via libera non tengono conto degli accordi che dovessero definire il negoziato per la trasformazione della partecipazione azionaria di ASM in Endesa Italia in asset produttivi di ASM, che potranno dunque essere oggetto di ulteriore analisi dell’Autorità o della Commissione Europea. L’Autorità ha inoltre precisato che, qualora l’operazione si dovesse realizzare in maniera difforme da quanto complessivamente comunicato dalle parti, essa potrà nuovamente intervenire ai sensi di legge.

Roma, 19 dicembre 2007