Ti trovi in: Home / Media / Comunicati stampa / I731 - I731 - GARE ASSICURATIVE ASL E AZIENDE OSPEDALIERE CAMPANE (AVVIO ISTRUTTORIA)



Stampa

I731 - I731 - GARE ASSICURATIVE ASL E AZIENDE OSPEDALIERE CAMPANE (AVVIO ISTRUTTORIA)


COMUNICATO STAMPA



COMUNICATO STAMPA


ASSICURAZIONI: ANTITRUST AVVIA ISTRUTTORIA NEI CONFRONTI DI QUATTRO IMPRESE ASSICURATIVE PER POSSIBILE INTESA NEI SERVIZI ASSICURATIVI EROGATI A ASL E AO CAMPANE


La procedura dovrà verificare se le società HDI-Gerling Industrie Versicherung AG, Faro Compagnia di Assicurazioni e riassicurazioni S.p.A., Navale Assicurazioni S.p.A. e Primogest S.r.l. abbiano posto in essere un’intesa restrittiva della concorrenza nella partecipazione ad almeno  19 gare per l’affidamento dei servizi assicurativi di ASL e aziende ospedaliere in Campania tra il 2003 e il 2009.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 6 maggio 2010, ha deciso di avviare un’istruttoria per verificare se le società HDI-Gerling Industrie Versicherung AG, Faro Compagnia di Assicurazioni e riassicurazioni, Navale Assicurazioni e Primogest abbiano posto in essere intese restrittive della concorrenza nella partecipazione ad almeno  19  gare per l’affidamento dei servizi assicurativi di ASL e aziende ospedaliere, tutte localizzate nella Regione Campania.
Secondo l’Antitrust i primi elementi raccolti potrebbero far ipotizzare l’esistenza di un coordinamento tra le società Gerling, Navale e Faro e la società Primogest, in funzione di agenzia plurimandataria, per limitare il confronto concorrenziale, con l’obiettivo di dividersi il mercato delle gare relative alle assicurazioni delle strutture sanitarie per la responsabilità civile verso terzi per danni causati nel corso della attività medica e per la responsabilità civile verso i dipendenti.
I comportamenti messi in atto, che hanno interessato gare bandite tra il 2003 e il 2009, vanno da offerte di sconti condizionate all’attribuzione di altri lotti a un’altra società concorrente così da pervenire ad una suddivisione dei servizi; alla mancata presentazione di offerte così da far aggiudicare la gara in presenza di una sola compagnia; alla presentazione di offerte in modo alternato, così da risultare vincitrici senza la presenza di offerte economiche concorrenti; al ricorso all’istituto della coassicurazione, sia prima dell’aggiudicazione che successivamente alla stessa.

Roma, 12 maggio 2010