Ti trovi in: Home / Media / News / Distribuzione prodotti editoriali: via libera Antitrust all’acquisizione del controllo congiunto di GE-DIS da parte di M-DIS e SSL



Stampa

Distribuzione prodotti editoriali: via libera Antitrust all’acquisizione del controllo congiunto di GE-DIS da parte di M-DIS e SSL

11/03/2013

COMUNICATO STAMPA

DISTRIBUZIONE PRODOTTI EDITORIALI: VIA LIBERA ANTITRUST ALL’ACQUISIZIONE DEL CONTROLLO CONGIUNTO DI GE-DIS DA PARTE DI M-DIS E SSL

All’esito dell’istruttoria avviata il 9 gennaio 2013.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 20 febbraio 2013, ha deciso di dare il via libera all’acquisizione del controllo congiunto della società GE-DIS (attiva nella distribuzione locale di prodotti editoriali e non, operante sul territorio di Genova) da parte di M-DIS (controllata da De Agostini e RCS Mediagroup) e SSL (Società Stampa Liguria), la quale conferirà in GE-DIS la propria attività di distribuzione di prodotti editoriali nella medesima area.

Al termine dell’istruttoria, avviata il 9 gennaio scorso, l’Antitrust ha stabilito che l’operazione non è in grado di determinare un incremento del potere di mercato della nuova entità alla luce di quattro elementi:
1) le due imprese partecipanti all’operazione godono già, presso le rivendite rifornite, di un’esclusività dovuta alle differenti testate offerte.
2) La presenza di obblighi normativi che incombono sui distributori nazionali e locali è tale da sottrarre alla disponibilità delle parti variabili concorrenziali, quali i prezzi e la scelta dei prodotti da distribuire, attraverso le quali normalmente si esercita il potere di mercato.
3) La nuova entità sarà partecipata da un soggetto non integrato verticalmente (SSL) che ne assumerà la gestione operativa e commerciale
4) Il fatturato della nuova entità riferibile ai soci di M-Dis (De Agostini e Rcs Mediagroup) rappresenta una quota esigua del totale. Per entrambi questi motivi, risulta difficile che GEDIS, soggetto verticalmente integrato, rinunci a una parte preponderante del proprio fatturato per favorire i suoi soci escludendo dalla propria attività distributiva altri editori.

Roma, 11 marzo 2013