Ti trovi in: Home / Media / News / Riparte la collana Agcm 'Temi e problemi' su antitrust e tutela consumatori. On line uno studio sulla quantificazione dei danni antitrust prodotti dal cartello sulla pasta



Stampa

Riparte la collana Agcm 'Temi e problemi' su antitrust e tutela consumatori. On line uno studio sulla quantificazione dei danni antitrust prodotti dal cartello sulla pasta

16/05/2013

Riparte la pubblicazione Collana AGCM 'Temi e Problemi' che ospita contributi sui temi della concorrenza e della tutela del consumatore elaborati dai funzionari dell’Autorità. In questo numero un lavoro di Giovanni Notaro, dedicato al dibattito sulla quantificazione dei danni causati da comportamenti anticoncorrenziali. Il contributo applica una serie di metodi empirici per quantificare i danni causati dal cartello dei produttori di pasta scoperto dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nel 2007. L'analisi offre spunti anche relativamente al dibattito sul livello "ottimale" delle sanzioni e sull'importanza per la collettività di avere un’efficace applicazione delle norme antitrust, mostrando, tra l'altro, come l’interruzione del cartello per la fissazione dei prezzi della pasta a seguito di questo (singolo) intervento dell'AGCM abbia prodotto benefici per i consumatori pari a circa 7 volte il budget annuale dell'Autorità.
Per ricevere l’email di avviso di pubblicazione dei prossimi contributi della Collana, si prega di compilare l’apposito modulo nella sezione “Iscriviti”  del sito Internet dell’Autorità (selezionando "News").

AGCM RE-LAUNCHES ITS “TEMI E PROBLEMI” WORKING PAPER SERIES ON ANTITRUST AND CONSUMER PROTECTION MATTERS. AVAILABLE ONLINE IS AN ARTICLE ON THE QUANTIFICATION OF ANTITRUST DAMAGES APPLIED TO THE PASTA CARTEL CASE
The Italian Competition Authority re-launches today its “Temi e Problemi” working paper series, which host contributions from the Authority staff on antitrust and consumer protection matters. In this issue, the economist Notaro applies a number of empirical methods to the pasta cartel, uncovered by the Italian Competition Authority in 2007. The paper contributes to the on-going debate on the quantification of the damages caused by anticompetitive conduct, the “optimal” level of fines and the benefits to society of a proper antitrust enforcement. Notaro’s empirical analysis shows that the estimated benefits of the cartel detection and cease, following the intervention of the Italian Competition Authority, amount to roughly 7 times the Authority’s annual budget.
To receive email alerts on the publication of future working papers, please register in the "Iscriviti" section of the Italian version of the Authority's website (check "News").