Ti trovi in: Home / Competenze / Tutela del Consumatore / Clausole vessatorie / Consultazioni / CV196 – ICLOUD – CLAUSOLE VESSATORIE



Stampa

CV196 – ICLOUD – CLAUSOLE VESSATORIE


AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

CONSULTAZIONE IN MATERIA DI CLAUSOLE VESSATORIE

Art. 37 bis del Codice del Consumo

(Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e successive modificazioni)

CV196 – ICLOUD – CLAUSOLE VESSATORIE

Informata l’Autorità, si dispone la seguente consultazione ai sensi dell’art. 23, comma 6 del “Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, violazione dei diritti dei consumatori nei contratti, violazione del divieto di discriminazioni e clausole vessatorie”, adottato dall’Autorità con delibera del 1° aprile 2015.

I.IL PROCEDIMENTO

1. In data 20 agosto 2020 è stato avviato il procedimento CV196 ICLOUD-CLAUSOLE VESSATORIE nei confronti di Apple Distribution International, in qualità di professionista.

2. Il procedimento ha ad oggetto clausole inserite nei Termini di utilizzo del servizio Icloud, attualmente vigenti, nella versione in lingua italiana pubblicata sul sito web del Professionista.

II.SETTORE ECONOMICO INTERESSATO DALL’ISTRUTTORIA

3. Servizi informatici – storage cloud

III. LE CLAUSOLE OGGETTO DEL PRESENTE PROCEDIMENTO

4. ostituiscono oggetto del presente procedimento, limitatamente ai rapporti contrattuali tra la società e i consumatori, le clausole di seguito trascritte:

 

a) I.REQUISITI PER L’UTILIZZO DEL SERVIZIO

E. Modifiche al servizio: “Apple si riserva il diritto, in ogni momento, di modificare il presente Contratto e di imporre nuovi o termini o condizioni aggiuntivi relativi all’uso del Servizio da parte Vostra, fornendovi un preavviso di 30 giorni relativamente a qualsiasi modifica materiale sfavorevole del Servizio o dei termini del Servizio, salvo nei casi in cui tale preavviso non sia ragionevolmente applicabile per cause legate ad azioni legali, normative o governative, per proteggere la sicurezza e la privacy dell’utente o per ragioni relative all’integrità tecnica […]”

b) FUNZIONALITÀ E SERVIZI

C. Backup

iCloud Backup esegue periodicamente backup automatici per i dispositivi iOS, quando essi sono in modalità blocco schermo, connessi a una fonte di energia e connessi a Internet attraverso una rete Wi-Fi. Se un dispositivo non ha fatto il backup su iCloud per un periodo di centottanta (180) giorni, Apple si riserva il diritto di cancellare i backup associati a quel dispositivo. Il backup può includere impostazioni del dispositivo, caratteristiche, foto e video, documenti, messaggi, suonerie, dati dell’App Salute e altri dati delle app. Per ulteriori informazioni, consultare la pagina https://support.apple.com/it-it/HT207428. I contenuti seguenti non sono inclusi nel backup di iCloud: contenuti acquistati da iTunes Store, App Store o Apple Books, file multimediali sincronizzati dal computer e libreria delle foto se è stata abilitata la libreria foto di iCloud. Apple farà uso delle proprie ragionevoli capacità e della dovuta attenzione nel fornire il Servizio, ma, NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE, APPLE NON GARANTISCE CHE I CONTENUTI CHE POTETE MEMORIZZARE O A CUI POTETE ACCEDERE ATTRAVERSO IL SERVIZIO NON SARANNO SOGGETTI A DANNO INVOLONTARIO, ALTERAZIONE, PERDITA O RIMOZIONE IN CONFORMITÀ CON I TERMINI DEL PRESENTE CONTRATTO, E APPLE NON SARÀ RESPONSABILE QUALORA TALE DANNO, ALTERAZIONE, PERDITA O RIMOZIONE DOVESSE VERIFICARSI. È Vostra responsabilità conservare opportuni backup alternativi delle Vostre informazioni e dei Vostri dati.

V. CONTENUTO E COMPORTAMENTO

D. Backup dei Contenuti

Siete responsabili del backup, sul Vostro computer o altro dispositivo, di qualsiasi documento importante, immagine o altro Contenuto che archiviate sul Servizio o a cui accedete tramite il Servizio. Apple farà uso delle proprie ragionevoli capacità e della dovuta attenzione nel fornire il Servizio, ma Apple non garantisce che i Contenuti che archiviate o a cui accedete attraverso il Servizio non subiranno danni, alterazioni o perdite accidentali. 

c) IX. ESCLUSIONI DELLE GARANZIE; LIMITAZIONI DELLE RESPONSABILITÀ

ALCUNE GIURISDIZIONI NON CONSENTONO L’ESCLUSIONE DI DETERMINATE GARANZIE, PERTANTO, NELLA MISURA IN CUI TALI ESCLUSIONI SONO SPECIFICATAMENTE VIETATE DALLA LEGGE APPLICABILE, ALCUNE DI QUELLE STABILITE DI SEGUITO POTREBBERO NON RIGUARDARVI.

APPLE FARÀ USO DELLE PROPRIE RAGIONEVOLI CAPACITÀ E DELLA DOVUTA ATTENZIONE NEL FORNIRE IL SERVIZIO. LE SEGUENTI ESCLUSIONI SONO SOGGETTE ALLA PRESENTE GARANZIA ESPRESSA.

APPLE NON GARANTISCE, NÉ DICHIARA, CHE IL VOSTRO UTILIZZO DEL SERVIZIO NON SUBIRÀ INTERRUZIONI E CHE SARÀ PRIVO DI ERRORI, E ACCETTATE CHE DI TANTO IN TANTO APPLE POSSA INTERROMPERE IL SERVIZIO PER PERIODI INDEFINITI DI TEMPO, O ANNULLARE IL SERVIZIO IN CONFORMITÀ AI TERMINI DEL PRESENTE CONTRATTO.

COMPRENDETE E ACCETTATE ESPRESSAMENTE CHE IL SERVIZIO È FORNITO “COSÌ COM’È” E “COSÌ COME DISPONIBILE”. APPLE E LE SUE AFFILIATE, CONTROLLATE, I SUOI DIRIGENTI, RESPONSABILI, IMPIEGATI, AGENTI, SOCI E LICENZIATARI ESCLUDONO ESPRESSAMENTE LE GARANZIE DI QUALUNQUE TIPO, SIANO ESSE ESPRESSE O IMPLICITE, COMPRESE, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO, LE GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÀ, IDONEITÀ A UNO SCOPO PARTICOLARE E DI NON VIOLAZIONE. IN PARTICOLARE, APPLE E LE SUE AFFILIATE, CONTROLLATE, I SUOI DIRIGENTI, RESPONSABILI, IMPIEGATI, AGENTI, SOCI E LICENZIATARI NON RILASCIANO ALCUNA GARANZIA CHE: (I) IL SERVIZIO SODDISFERÀ I VOSTRI REQUISITI; (II) IL VOSTRO UTILIZZO DEL SERVIZIO SARÀ PUNTUALE, ININTERROTTO, SICURO E PRIVO DI ERRORI; (III) QUALSIASI INFORMAZIONE CHE OTTERRETE IN RELAZIONE AL SERVIZIO SARÀ PRECISA E AFFIDABILE E (IV) QUALSIASI DIFETTO O ERRORE NEL SOFTWARE FORNITO COME PARTE DEL SERVIZIO VERRÀ CORRETTO.

APPLE NON DICHIARA NÉ GARANTISCE CHE IL SERVIZIO SARÀ ESENTE DA PERDITE, ALTERAZIONI, ATTACCHI, VIRUS, INTERFERENZE, PIRATERIA INFORMATICA O ALTRE INTRUSIONI NELLA SICUREZZA, E APPLE DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ RELATIVA ALLE STESSE.

ACCEDETE A QUALSIASI MATERIALE SCARICATO O IN ALTRO MODO OTTENUTO ATTRAVERSO L’UTILIZZO DEL SERVIZIO A VOSTRO RISCHIO E DISCREZIONE E SARETE GLI UNICI RESPONSABILI PER QUALSIASI DANNO AL VOSTRO DISPOSITIVO O COMPUTER O PERDITA DI DATI RISULTANTE DAL DOWNLOAD DI TALE MATERIALE. RICONOSCETE ALTRESÌ CHE IL SERVIZIO NON È STATO PROGETTATO NÉ È ADATTO PER ESSERE UTILIZZATO IN SITUAZIONI O AMBIENTI IN CUI GUASTI O RITARDI, OPPURE ERRORI O IMPRECISIONI RELATIVI AI CONTENUTI, AI DATI O ALLE INFORMAZIONI FORNITE DAL SERVIZIO, POSSANO CAUSARE MORTE, LESIONI PERSONALI O GRAVI DANNI FISICI O AMBIENTALI.

IV.PROFILI OGGETTO DI VALUTAZIONE

5. Le clausole descritte, in sé, e nel contesto dell’intero testo dei Termini di utilizzo, appaiono vessatorie ai sensi dell’articolo 33, commi 1 e 2 lettere b) e m) del Codice del Consumo in quanto tali da determinare, a carico del consumatore, un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto.

V. SOGGETTI LEGITTIMATI A PARTECIPARE ALLA CONSULTAZIONE

6. Ai sensi dell’articolo 23, comma 6, del “Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, violazione dei diritti dei consumatori nei contratti, violazione del divieto di discriminazioni e clausole vessatorie”, possono partecipare alla consultazione le associazioni di categoria rappresentative dei professionisti a livello nazionale e le camere di commercio o loro unioni che risultino interessate dalle clausole oggetto del procedimento, in ragione della specifica esperienza maturata nel settore. Possono, altresì, partecipare alla consultazione le associazioni dei consumatori, rappresentative a livello nazionale, riconosciute e iscritte nell’elenco di cui all’articolo 137 del Codice del Consumo.

VI. MODALITA’ E TERMINI PER PARTECIPARE ALLA CONSULTAZIONE

7. Entro il termine perentorio di 30 giorni dalla pubblicazione del presente comunicato i soggetti interessati possono prendere parte alla consultazione per iscritto, inviando i propri contributi attraverso la casella di posta elettronica CV196@agcm.it dedicata alla consultazione in oggetto, indicando la loro qualificazione e l’interesse a partecipare alla consultazione.

8. I commenti ricevuti non saranno oggetto di pubblicazione, ma verranno acquisiti e potranno essere utilizzati in relazione al caso CV196 ICLOUD-CLAUSOLE VESSATORIE.

9. I soggetti che inviano i commenti, ove ritengano sussistere elementi di riservatezza, sono tenuti a fornire contestualmente una versione non confidenziale dei contributi resi.

10. In proposito, si richiede di inviare informazioni, dati di esperienza, osservazioni o commenti sulle clausole oggetto di consultazione utili ai fini della valutazione delle stesse ai sensi degli artt. 33, ss. del Codice del Consumo.