Contenuto principale

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

facebook twitter youtube
  • PS10506 - Riscossione tassa rifiuti: sanzionata ATO ME 1 per violazione dei diritti dei consumatori
    RISCOSSIONE TASSA RIFIUTI:
    SANZIONATA ATO ME 1
    PER VIOLAZIONE DEI DIRITTI
    DEI CONSUMATORI

    Il 9 agosto 2017, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha accertato e sanzionato la scorrettezza delle pratiche commerciali poste in essere da ATO ME 1 S.p.A. nella riscossione della TIA (Tariffa Igiene Ambientale) dovuta dai cittadini dei Comuni dell’ATO ME 1 (comprendente 33 Comuni del Messinese) per il servizio di igiene ambientale per gli anni 2008-2012.



La comunicazione deve essere corredata dai seguenti documenti:

a) copia della stesura definitiva o più aggiornata di tutti i documenti direttamenteattinenti all'intesa;
b) copia degli ultimi tre bilanci (conto economico e stato patrimoniale) e, ove disponibili, delle relazioni annuali, di tutte le imprese che partecipano all'intesa, nonché del bilancio consolidato del gruppo di appartenenza delle imprese partecipanti all'intesa;
c) copia di eventuali relazioni od analisi redatti ai fini dell'intesa, nonché di  documenti, studi ed indagini riguardanti le condizioni di concorrenza, i concorrenti (effettivi e potenziali) e le condizioni dei mercati interessati che siano attuali e rilevanti per la valutazione della fattispecie;
d) copia della documentazione utilizzata con riferimento alle informazioni relative ai capitoli 3, Sez. 2, e 4, Sez. 2.

I documenti allegati possono essere presentati in originale o in copia. In quest'ultima ipotesi, le parti dichiarano che le copie sono complete e conformi agli originali.


* * *