Contenuto principale

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

  • PS10295 - Mutui a tasso variabile, accolti gli impegni di Unipol Banca per le clausole floor ed Euribor negativo
    MUTUI A TASSO VARIABILE
    ACCOLTI GLI IMPEGNI
    DI UNIPOL BANCA
    PER LE CLAUSOLE FLOOR
    ED EURIBOR NEGATIVO

    L’Autorità lo scorso 7 febbraio ha accolto gli impegni presentati da Unipol Banca S.p.A. nell’ambito di un procedimento volto ad accertare la mancata o ambigua informativa ai consumatori circa l’esistenza nei contratti di mutuo a tasso variabile della Banca di soglie minime del tasso di interesse contenute rispettivamente in clausole floor (valore del tasso minimo superiore allo spread) ed Euribor negativo (valore del tasso minimo pari allo spread, in modo da rendere i valori negativi dell’euribor irrilevanti nella determinazione del tasso d’interesse nominale annuo), in relazione al momento della loro stipula, precedente o successiva rispetto al rilevamento di valori negativi dei parametri di indicizzazione Euribor.




COMUNICATO STAMPA

SISTEMI DI PAGAMENTO: ANTITRUST AVVIA ISTRUTTORIA SU ACQUISIZIONE DI CARTASÌ DA PARTE DELL’ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI

Per accertare se l’operazione possa determinare la creazione o il rafforzamento di posizioni dominanti nelle attività di gestione ed emissione delle carte di credito.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione dell’11 febbraio 2009, ha deciso di avviare un’istruttoria per verificare se l’acquisizione da parte di ICBPI (Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane) del controllo esclusivo di SI Holding, società a capo del gruppo CartaSì, possa determinare la creazione o il rafforzamento di una posizione dominante nelle attività di emissione delle carte di credito, di convenzionamento degli esercenti, e nelle attività di natura informatica relative alle carte di pagamento internazionali in circolazione sul mercato nazionale.

ICBPI, società posta a capo del gruppo bancario, specializzato nell’ideazione, progettazione e gestione di servizi rivolti alle banche e alle istituzioni finanziarie e assicurative, controlla tra l’altro, Key Client Cards & Solutions S.p.A., società attiva nei vari segmenti del settore delle carte di pagamento, e opera nella prestazione di servizi di attività informatica attraverso l’impresa Equens Italia.

L’operazione prevede l’acquisizione, da parte di ICBPI, delle partecipazioni detenute in SI Holding dal Gruppo Intesa Sanpaolo S.p.A., Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., Unicredito Italiano S.p.A., e da altri soci di SI Holding che hanno aderito all’operazione.

L’istruttoria dovrà concludersi entro 45 giorni a far data dall’11 febbraio.

Roma, 12 febbraio 2009