Contenuto principale

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

facebook twitter youtube
  • PS10602 - Mutui in cambio di azioni e apertura di conti correnti, sanzione 5 mln a Veneto Banca per pratiche commerciali scorrette
    MUTUI IN CAMBIO DI AZIONI
    E APERTURA DI CONTI CORRENTI,
    SANZIONE 5 MLN A VENETO BANCA
    PER PRATICHE COMMERCIALI
    SCORRETTE

    L’Antitrust ha sanzionato, per un ammontare complessivo di 5 milioni di euro, Veneto Banca per aver posto in essere due pratiche commerciali scorrette consistenti rispettivamente nell’aver nei fatti condizionato l’erogazione di mutui a favore dei consumatori all’acquisto da parte degli stessi di proprie azioni e indotto i consumatori intenzionati a richiedere mutui ad aprire un conto corrente presso la Banca.
    In particolare, la Banca ha condizionato l’erogazione di mutui all’acquisto da parte degli stessi di proprie azioni, con lo scopo di collocare questi titoli presso i consumatori. Tali comportamenti hanno avuto luogo al fine di realizzare un’operazione di ricapitalizzazione della Banca, che ha avuto inizio a partire dal secondo semestre 2012 e pieno sviluppo negli anni 2013 e 2014, nella quale sono prevalse le esigenze di patrimonializzazione della Banca sugli interessi della stessa clientela.



COMUNICATO STAMPA


Sospeso procedimento nei confronti del Presidente del Consiglio in attesa della decisione del Tar sul ricorso del senatore Zanda



L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella sua riunione del 15 febbraio 2006, ha deliberato di sospendere il procedimento avviato il 22 dicembre 2005, in applicazione della legge sul conflitto di interessi, nei confronti del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, del dott. Paolo Berlusconi e delle società Mediaset, Rti e Solari. L’Autorità ha deciso di attendere l’esito del ricorso presentato al Tar dal Senatore Luigi Zanda contro il diniego di accesso agli atti oppostogli secondo il vigente regolamento di procedura.


Roma, 15 febbraio 2006