Contenuto principale


COMUNICATO STAMPA

ATTIVAZIONI NON RICHIESTE CON
ADDEBITI IN CONTO CORRENTE,
PROVVEDIMENTO CAUTELARE
PER SWITCH POWER

L’Autorità ha deliberato l’adozione di un provvedimento cautelare inaudita altera parte nei confronti di Switch Power S.r.l per pratiche aggressive consistenti nell’attivazione non richiesta di contratti di fornitura di energia elettrica, sulla base di informazioni false e gravemente ingannevoli in ordine all’identità del professionista e al contenuto dell’offerta e grazie all’utilizzo di dati riservati dei consumatori e nel conseguente addebito di 130 euro sui conti correnti dei consumatori.

Le pratiche di Switch Power sospese riguardano:
-    la conclusione di contratti a distanza e attivazione di forniture di energia elettrica (c.d. procedura di teleselling outbound), in assenza di una corrispondente manifestazione di volontà del consumatore, ovvero a seguito di informazioni ingannevoli, omissioni informative e indebiti condizionamenti;
-    l’attività diretta ad addebitare i costi di attivazione e di ricarica – pari a 130 euro - sui conti correnti dei consumatori per la fornitura non richiesta, fino a quando il contratto non risulti validamente concluso, attraverso l’utilizzo improprio dell’IBAN dei consumatori dopo soli pochi giorni dalla registrazione della telefonata.

Switch Power dovrà comunicare all’Autorità l’avvenuta esecuzione di quanto disposto nel provvedimento di sospensione entro 5 giorni dal suo ricevimento, inviando una relazione dettagliata nella quale vengano illustrate le misure adottate.

Roma, 26 aprile 2018