Contenuto principale

Il Decreto Legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito con Legge 24 marzo 2012, n. 27, ha introdotto i commi 7-ter e 7-quater all’articolo 10 della legge istitutiva dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Legge 10 ottobre 1990, n. 287.

In particolare, il comma 7-ter prevede che all’onere derivante dal funzionamento dell’Autorità si provveda mediante un contributo da parte delle società di capitale con ricavi totali superiori a 50 milioni di euro.

Lo stesso decreto ha disposto, con decorrenza 1 gennaio 2013, l’abrogazione di ogni altra forma di finanziamento dell’Autorità. Verrà meno, quindi, l’obbligo di contribuzione richiesto alle imprese in sede di notifica delle operazioni di concentrazione. Inoltre, solo le operazioni di concentrazione che comportino il superamento di entrambe le soglie previste dall’articolo 16, comma 1, della Legge n. 287/90 saranno soggette all’obbligo di notifica preventiva.

Il contributo è versato dalle società di capitale con ricavi totali superiori a 50 milioni di euro e, in sede di prima applicazione, per l’anno 2013 esso è pari allo 0,08 per mille del fatturato.

Per il 2014 l'Autorità ha ridotto il contributo dallo 0,08 per mille allo 0,06 per mille con delibera del 22 gennaio 2014.
Per il 2015 e il 2016 l'Autorità ha confermato il valore dello 0,06 per mille del fatturato con le delibere del  28 gennaio 2015 e del 24 febbraio 2016.
Per il 2017 l'Autorità ha ridotto il contributo allo 0,059 per mille del fatturato con delibera del 1° marzo 2017.

Per maggiori informazioni sulla nuova forma di contribuzione: