Contenuto principale

La corrispondenza ufficiale da inviare all’Autorità può essere trasmessa anche utilizzando la casella di Posta elettronica  protocollo.agcm@pec.agcm.it.

L’Autorità  darà seguito ai documenti ritenuti validi e fornirà risposta utilizzando di volta in volta le modalità più idonee.

In particolare saranno ritenuti validi:

  • i documenti informatici trasmessi dalle Pubbliche Amministrazioni, se ricorrono le condizioni di cui all'art. 47 del "Codice dell'amministrazione digitale" (Decreto Legislativo 7/3/2005, n. 82 e successive modificazioni);
  • i documenti informatici trasmessi da soggetti privati (cittadini e imprese) ricevuti sulla casella di PEC dell'Autorità, sottoscritti con firma digitale mediante un certificato rilasciato da un certificatore accreditato (cfr. art. 65 del "Codice") indipendentemente dalla casella di posta elettronica di provenienza.

Le altre comunicazioni trasmesse via e-mail saranno soggette a registrazione di protocollo e valutate sotto il profilo della procedibilità dall’U.O. (cfr. art. 21 del "Codice").

Le comunicazioni via e-mail provenienti da caselle di PEC equivalgono alle comunicazioni trasmesse mediante raccomandata con avviso di ricevimento.

  • Delibera 7 dicembre 2011 - Utilizzo delle tecnologie dell’informazione nelle comunicazioni con l’AGCM ai sensi del codice dell’amministrazione digitale
  • Comunicazione 7 dicembre 2011 - Comunicazione sull’utilizzo delle tecnologie dell’informazione nelle comunicazioni con l’AGCM ai sensi del codice dell’amministrazione digitale