Contenuto principale

Comunicazione al consumatore
Esito dell’invito a rimuovere i possibili profili di scorrettezza

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
CV51 Russano – contratti di vendita e manutenzione ascensori

Sulla base delle informazioni acquisite d’ufficio è emerso che la società Russano Ascensori S.r.l., attiva a Taranto, ha adottato una clausola nelle proprie “Condizioni generali della fornitura” (articolo 4, lettera a), in tema di garanzia) dal probabile carattere vessatorio ex articoli 33 e seguenti del Codice del Consumo.

La predetta clausola, prevedendo una durata di soli dodici mesi per la garanzia legale di conformità, sembrava integrare la fattispecie di cui all’articolo 33, comma 2, lettera b) del Codice del Consumo, in quanto escludeva o limitava il diritto del consumatore di ottenere gratuitamente da Russano, nella sua qualità di venditore, il ripristino della conformità del bene nei ventiquattro mesi successivi alla sua consegna ai sensi degli articoli 128 e seguenti del Codice del Consumo. Inoltre la clausola, laddove prevedeva la manleva di Russano da qualsiasi onere o obbligo di indennizzo nei confronti del venditore in caso di danni diretti ed indiretti derivanti dall’interruzione di esercizio, sembrava configurare un’ipotesi di limitazione dei diritti del consumatore ai sensi dell’articolo 33, comma 2, lettera b) del Codice del Consumo, suscettibile di ingenerare un significativo squilibrio, a carico del consumatore, dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto.

Con comunicazione del 18 ottobre 2013 l’Autorità ha informato il suddetto professionista della probabile vessatorietà della clausola.

Il 30 ottobre 2013, in risposta alla comunicazione dell’Autorità, Russano ha modificato la clausola sulla garanzia e sulla manleva oggetto di contestazione.

Pertanto, l’Autorità nella sua adunanza del 13 novembre 2013, ha riscontrato il buon esito dell’invito trasmesso al professionista. Nella riunione del 20 dicembre 2013, il Collegio ha disposto, ai sensi dell’articolo 5, lettera d) del “Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, clausole vessatorie”, la pubblicazione del presente avviso sul sito internet dell’Autorità (www.agcm.it).