Ti trovi in: Home / Competenze / Rating di Legalità



Stampa

Rating di legalità

Il rating di legalità è un indicatore sintetico del rispetto di elevati standard di legalità da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta.
Tale riconoscimento, attribuito dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, prende la veste di un punteggio compreso tra un minimo di una e un massimo di tre “stellette”.
L’impresa richiedente ottiene il punteggio base, ★, qualora rispetti tutti i requisiti di cui all’articolo 2 del Regolamento attuativo in materia di Rating di Legalità
Il punteggio base potrà essere incrementato di un “ ” per ogni requisito aggiuntivo che l’impresa rispetta tra quelli previsti all’art. 3 del Regolamento.
Il conseguimento di tre “ ” comporta l'attribuzione di una stelletta aggiuntiva, fino a un punteggio massimo di ★★★.


Possono richiedere l’attribuzione del rating le imprese (sia in forma individuale che societaria) che soddisfano cumulativamente i seguenti requisiti:
• hanno sede operativa in Italia;
• hanno un fatturato minimo di due milioni di euro nell’esercizio chiuso nell’anno precedente a quello della domanda;
• sono iscritte al registro imprese da almeno due anni alla data della domanda;
• rispettano i requisiti sostanziali richiesti dal Regolamento attuativo.

Le aziende interessate dovranno presentare una domanda, per via telematica, utilizzando l'apposito Formulario pubblicato su questo sito e seguendo le istruzioni indicate.

Si precisa che ogni altra forma di inoltro della domanda non sarà ritenuta valida ai fini dell'ottenimento del rating.

Non ci sono costi per le imprese che vogliono ottenere il rating di legalità. E’ sufficiente inoltrare la domanda all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato seguendo le predette istruzioni.

Il rating di legalità ha durata di due anni dal rilascio ed è rinnovabile su richiesta.