Contenuto principale

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

  • I792 - Ossigenoterapia, ventiloterapiasanzionate principali aziende per intese restrittive della concorrenza
    OSSIGENOTERAPIA, VENTILOTERAPIA
    SANZIONATE PRINCIPALI AZIENDE
    PER INTESE RESTRITTIVE
    DELLA CONCORRENZA

    L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 21 dicembre 2016, ha concluso l’istruttoria, avviata nei confronti dei principali operatori attivi nella fornitura dei servizi di ossigenoterapia domiciliare (OTD) e ventiloterapia domiciliare (VTD), accertando l’attuazione di tre distinte intese poste in essere in occasione delle gare bandite da ASL Milano 1, ASUR Marche e SORESA, relative, rispettivamente, alla fornitura del servizio di VTD in parte della provincia di Milano, del servizio di VTD e OTD nella Regione Marche e del servizio di OTD nella Regione Campania.


In base al Codice del consumo (articoli da 18 a 27 e art. 37 bis) e alle disposizioni contenute nel decreto legislativo 2 agosto 2007, n. 145, l’Autorità è chiamata a tutelare:

a) i consumatori e le microimprese(*) rispetto alle pratiche commerciali scorrette poste in essere dai professionisti ai loro danni;

b) i professionisti riguardo alla pubblicità ingannevole e comparativa illecita posta in essere dai concorrenti;

c) i consumatori contro le clausole vessatorie.

 

 


(*) Le tutele attualmente previste dal Codice del consumo a favore dei soli consumatori persone fisiche sono di recente state estese dal legislatore anche alle microimprese, definite come le entità, le società o associazioni che, a prescindere dalla forma giuridica, esercitano un’attività economica, anche a titolo individuale o familiare, occupando meno di dieci persone e realizzando un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiori a due milioni di euro, ai sensi dell’articolo 7, paragrafo 3, dell’allegato alla Raccomandazione della Commissione europea 2003/361/CE del 6 maggio 2003 (art. 7 del d.l. 1/2012, così come convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27)